Informazioni riguardo agli enti meno significativi

Questa sezione presenta in sintesi alcuni documenti pubblicati dalla BCE di rilevanza per le banche di minori dimensioni dell’area dell’euro classificate come meno significative.

SREP per gli enti meno significativi

Nell’agosto 2018 la BCE ha pubblicato una metodologia armonizzata per il processo di revisione e valutazione prudenziale (Supervisory Review and Evaluation Process, SREP) per gli enti meno significativi, elaborata in collaborazione con le autorità nazionali competenti (ANC). Questa metodologia comune, che si applica alle banche di minori dimensioni nell’area dell’euro, si basa su principi e metodi di vigilanza utilizzati per gli enti significativi, con le semplificazioni e gli adattamenti necessari per tenere conto delle specificità degli enti meno significativi. Il suo obiettivo è promuovere un approccio di vigilanza coerente nell’area dell’euro e supportare le ANC nello svolgimento dell’ordinaria attività di vigilanza. Le ANC hanno già iniziato ad applicare la metodologia SREP armonizzata, che dovrebbe essere estesa a tutti gli enti meno significativi entro il 2020.

Domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria degli enti creditizi fintech

Nel marzo 2018, a conclusione di una consultazione pubblica, la BCE ha pubblicato la Guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria degli enti creditizi fintech. La guida vuole offrire alle potenziali banche fintech richiedenti l’autorizzazione una maggiore trasparenza e una migliore comprensione della procedura e dei criteri applicati dalla BCE nella valutazione delle istanze. La trasparenza dovrebbe anche agevolare il processo di autorizzazione. La guida, che contiene considerazioni di particolare rilevanza per la natura specifica degli enti con modelli imprenditoriali fintech, va letta congiuntamente alle guide generali dalla BCE concernenti la valutazione delle domande di autorizzazione.

Opzioni e discrezionalità

Nell’aprile 2017, a conclusione di una consultazione pubblica, la BCE ha pubblicato un indirizzo e una raccomandazione che armonizzavano l’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità previste dal diritto dell’Unione europea. Le ANC avrebbero dovuto applicare la raccomandazione dalla sua data di adozione, il 4 aprile 2017, e conformarsi all’indirizzo a partire al 1o gennaio 2018. Nell’esercizio della sua funzione di supervisione la BCE segue l’attuazione, da parte delle ANC, delle opzioni e discrezionalità concordate.

Sistemi di tutela istituzionale

Nel 2016 la BCE ha pubblicato indirizzi relativi alle modalità di valutazione dei sistemi di tutela istituzionale (institutional protection scheme, IPS) e di coordinamento delle attività tra la BCE e le ANC in tale ambito. Gli indirizzi assicurano che la BCE e le ANC valutino in maniera armonizzata le nuove domande concernenti gli IPS e conducano al tempo stesso un monitoraggio coerente della costante conformità degli IPS ai requisiti normativi.