COMUNICATO STAMPA

La BCE pubblica gli indirizzi sulla valutazione e sul monitoraggio dei sistemi di tutela istituzionale

15 novembre 2016
  • La BCE pubblica due indirizzi relativi alle modalità di valutazione dei sistemi di tutela istituzionale e di coordinamento delle attività tra la BCE e le ANC.
  • Gli indirizzi armonizzano i metodi adottati dalla BCE e dalle ANC.
  • È previsto il monitoraggio congiunto della BCE e delle ANC sui sistemi a cui partecipano sia enti significativi sia enti meno significativi.

La Banca centrale europea (BCE) pubblica oggi due indirizzi relativi alle modalità di valutazione dei sistemi di tutela istituzionale (institutional protection scheme, IPS) e di coordinamento delle attività tra la BCE e le autorità nazionali competenti (ANC). Un IPS è un accordo stipulato tra un gruppo di banche al fine di salvaguardare la loro solvibilità e la loro liquidità.

La pubblicazione dei due indirizzi conclude il progetto avviato all’inizio del 2015 per definire una metodologia comune riguardante tali sistemi di tutela nell’ambito del Meccanismo di vigilanza unico (MVU). Gli indirizzi assicurano che la BCE e le ANC valutino in maniera armonizzata le nuove domande concernenti gli IPS e conducano un monitoraggio coerente della costante conformità degli IPS ai requisiti normativi.

Il riconoscimento di un IPS comporta l’allentamento di alcuni dei requisiti prudenziali previsti normalmente per le singole banche, poiché i membri di un IPS sono trattati con metodi analoghi a quelli adottati per i gruppi bancari. Tale trattamento è ammesso soltanto se sono soddisfatti i requisiti stabiliti nella normativa dell’Unione europea, come ad esempio la capacità dell’IPS nel continuo di fornire sostegno ai membri in difficoltà. Poiché agli IPS aderiscono tipicamente sia enti significativi sia enti meno significativi, è di particolare importanza che tanto la BCE, preposta alla vigilanza dei primi, quanto le ANC, responsabili della vigilanza sui secondi, siano coerenti nel trattamento degli IPS.

Lo scorso luglio la BCE ha pubblicato una guida sulle modalità con cui la BCE avrebbe valutato la conformità degli IPS (e degli enti partecipanti) alle condizioni fissate nel diritto dell’Unione ai fini del loro riconoscimento quali IPS e della concessione di deroghe all’applicazione dei requisiti prudenziali. La versione finale della guida tiene conto dei commenti ricevuti dalle parti interessate nel contesto della consultazione pubblica svolta nella prima metà del 2016.

Il primo degli indirizzi pubblicati oggi mira ad assicurare che le ANC applichino gli stessi criteri esposti nella guida in sede di valutazione delle domande degli enti meno significativi in relazione agli IPS. Si vuole garantire in tal modo un trattamento coerente dei membri degli IPS in tutto l’MVU. Il secondo indirizzo stabilisce i principi per il coordinamento tra la BCE e le ANC in materia di decisioni di vigilanza concernenti gli IPS e di monitoraggio costante degli IPS.

Gli indirizzi non avranno effetti diretti sulle decisioni già assunte dalle ANC per il riconoscimento degli IPS. Tuttavia, qualora un IPS sia interessato da importanti cambiamenti strutturali o da eventi che possano metterne in dubbio la conformità ai requisiti normativi, si potrà considerare la possibilità di effettuare una nuova valutazione.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Rolf Benders (tel. +49 69 1344 6925).

Contatti per i media