Valutazione approfondita

La BCE, insieme alle autorità nazionali di vigilanza, controlla lo stato di salute finanziaria delle banche su cui vigila direttamente. La valutazione approfondita contribuisce ad assicurare che le banche siano adeguatamente capitalizzate e possano resistere a eventuali shock finanziari.

La valutazione approfondita è condotta regolarmente o puntualmente:

  • regolarmente, per la verifica iniziale dello stato di salute delle banche che sono state di recente classificate come significative (e sono quindi passate sotto la vigilanza diretta della BCE)
  • puntualmente, per una valutazione resa necessaria da circostanze eccezionali

Obiettivi

Trasparenza migliorare la qualità delle informazioni disponibili sulla situazione delle banche
Correzione individuare i problemi e intraprendere le azioni correttive necessarie
Rafforzamento della fiducia fornire a tutti i soggetti interessati assicurazione sulla fondamentale solidità e affidabilità delle banche

Metodologia

La valutazione è imperniata di norma su due pilastri principali:

  • un esame della qualità degli attivi (asset quality review, AQR), inteso a migliorare la trasparenza delle esposizioni bancarie e a verificare l’adeguatezza della valutazione delle attività e delle garanzie reali, nonché dei relativi accantonamenti
  • una prova di stress, finalizzata a testare la tenuta dei bilanci bancari e condotta in stretta collaborazione con l’Autorità bancaria europea (ABE)

La metodologia adottata è definita nei seguenti documenti:

Esame della qualità degli attivi: manuale per la seconda fase Prova di stress a livello di UE: nota metodologica

Risultati

A conclusione di ogni valutazione approfondita i risultati complessivi sono resi noti in forma aggregata, ma anche a livello di singola banca.

Durante le attività ordinarie le autorità di vigilanza fanno fronte ai rischi individuati. In particolare, i risultati confluiscono nella valutazione continua dei rischi delle banche, dei loro dispositivi di governance e della loro situazione patrimoniale e di liquidità nell’ambito del processo di revisione e valutazione prudenziale (supervisory review and evaluation process, SREP).

2016
2015
2014