Documenti sulle politiche di vigilanza

Le autorità di vigilanza dovrebbero comunicare in maniera sistematica le proprie aspettative, ipotesi analitiche e metodologie. In tal modo, si assicura che queste siano prevedibili e che le autorità siano responsabili per il proprio operato, contribuendo alla conformità da parte delle banche vigilate e salvaguardando la parità di condizioni. I documenti sulle politiche a cui la BCE ricorre per tale scopo possono essere divisi sostanzialmente in due categorie: linee guida di vigilanza e rapporti di vigilanza.

Linee guida di vigilanza

Le linee guida di vigilanza della BCE illustrano con trasparenza il modo in cui la BCE svolge la propria azione di vigilanza e presentano le sue aspettative nei confronti delle banche vigilate.

Manuale di vigilanza dell’MVU

Manuale di vigilanza dell’MVU

Il Manuale di vigilanza dell’MVU descrive la struttura organizzativa della vigilanza bancaria europea e delinea le metodologie e i processi in uso per lo svolgimento dei compiti di vigilanza. Definisce inoltre la cooperazione con altre autorità di vigilanza all’interno e all’esterno dell’UE.

Manuale di vigilanza dell’MVU


Guide di vigilanza

Guide di vigilanza

Le guide presentano i criteri e le procedure applicati nei diversi ambiti dell’attività di vigilanza, ad esempio per il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria o per la verifica dell’idoneità dei nuovi esponenti aziendali. Possono inoltre illustrare l’approccio della BCE riguardo ad argomenti fondamentali per l’intero mercato, come il trattamento dei crediti deteriorati o i rischi climatici e ambientali.

Guide di vigilanza


Lettere di vigilanza

Lettere di vigilanza

Le lettere di vigilanza sono indirizzate alla dirigenza delle banche vigilate e comunicano indicazioni non vincolanti sulle attuali questioni dal punto di vista prudenziale e dei rischi.

Lettere di vigilanza

Rapporti di vigilanza

I documenti intesi a fornire indicazioni sono accompagnati dai rapporti di vigilanza della BCE in cui si analizzano più da vicino attività già completate. Questi rapporti danno conto delle principali iniziative portate a termine nell’ambito della vigilanza bancaria europea e ne sintetizzano gli esiti.

Rapporti sul processo di revisione e valutazione prudenziale (SREP)

Rapporti sul processo di revisione e valutazione prudenziale (SREP)

I rapporti sullo SREP presentano i risultati in forma aggregata dell’esame approfondito effettuato sulle banche vigilate.

Processo di revisione e valutazione prudenziale


Rapporti tematici

Rapporti tematici

Documenti pubblicati una tantum per la presentazione degli esiti di indagini di vigilanza mirate, quali rapporti riguardanti le prassi di segnalazione sui rischi o i piani di risanamento delle banche.

Rapporti tematici


Rapporti annuali sulle attività di vigilanza

Rapporti annuali sulle attività di vigilanza

I rapporti annuali offrono una panoramica generale dell’operatività della vigilanza bancaria europea ed evidenziano le principali tendenze che influiscono sulla conformità ai requisiti prudenziali nel settore bancario. La BCE è tenuta a pubblicare un rapporto annuale nel rispetto dell’obbligo di dar conto del proprio operato. Tali rapporti sono trasmessi al Parlamento europeo, al Consiglio, alla Commissione, all’Eurogruppo nonché ai parlamenti nazionali.

Rapporti annuali sulle attività di vigilanza

Nel 2014 la BCE ha trasmesso al Parlamento europeo quattro rapporti trimestrali sullo stato di avanzamento dell’attuazione operativa della vigilanza bancaria europea, come stabilito dal relativo accordo interistituzionale.