Supervisione della BCE per gli enti meno significativi

Cosa sono gli enti meno significativi?

Gli enti meno significativi (less significant institutions, LSI) sono banche dell’area dell’euro che non soddisfano i criteri di significatività definiti nel regolamento sul Meccanismo di vigilanza unico (MVU), a differenza degli enti significativi, che ne soddisfano almeno uno. I criteri di significatività riguardano, fra l’altro, le dimensioni di una banca, la sua importanza per l’economia di un determinato paese dell’area dell’euro o dell’UE nel suo insieme e la significatività delle sue attività transfrontaliere. In pratica, gli enti meno significativi sono per la maggior parte banche dell’area dell’euro di minori dimensioni le cui attività non superano i 30 miliardi di euro.

Chi vigila sugli enti meno significativi?

La vigilanza sugli enti meno significativi è affidata alle rispettive autorità nazionali competenti, sotto la supervisione della BCE, mentre gli enti significativi sono direttamente vigilati dalla BCE.

L’elenco dei soggetti vigilati pubblicato dalla BCE permette di verificare se una banca dell’area dell’euro sia classificata come significativa o meno significativa e quindi di risalire all’autorità di vigilanza competente. La BCE esamina la significatività di ciascuna banca dell’area dell’euro almeno con frequenza annuale.

Qual è il ruolo della BCE?

La BCE è preposta ad assicurare il funzionamento efficace e coerente dell’intero sistema della vigilanza bancaria europea, che comprende la BCE e le autorità nazionali di vigilanza bancaria dei paesi dell’area dell’euro. Nell’esercizio della sua funzione di supervisione, la BCE opera in stretta collaborazione con le autorità nazionali di vigilanza per armonizzare ulteriormente l’attuazione delle norme che disciplinano la vigilanza bancaria, assicurando al tempo stesso la coerente applicazione degli standard comuni all’interno del sistema. Ciò contribuisce a creare pari condizioni per tutte le banche dell’area dell’euro. Se necessario, in casi eccezionali, la BCE può assumere la vigilanza diretta degli enti meno significativi (cfr. l’articolo 6, paragrafo 5, lettera b), del regolamento sull’MVU) per assicurare un’applicazione coerente di standard di vigilanza elevati.