Diritto bancario dell’UE

Il Meccanismo di vigilanza unico è sottoposto al quadro normativo europeo in materia bancaria, basato sugli accordi di Basilea e armonizzato attraverso un corpus unico di norme. Tale quadro normativo si applica a tutte le istituzioni finanziarie nel mercato unico.

Principi internazionali

Basilea 3

Basilea 3 costituisce un quadro regolamentare internazionale che mira a rafforzare la normativa, la vigilanza e la gestione dei rischi nel settore bancario.

È stato definito dal Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria e avallato dal G20 a novembre 2010.

Principi di Basilea 3
Pubblicazioni del Comitato di Basilea

L’attuazione di Basilea 3 a livello dell’UE avviene tramite l’insieme di norme sui requisiti patrimoniali.

Quadro normativo europeo

Corpus unico di norme

Attività a livello normativo

La produzione normativa dell’Autorità bancaria europea (ABE) comprende norme tecniche vincolanti, orientamenti, raccomandazioni e pareri, in ambiti quali i fondi propri, il risanamento e la risoluzione, la governance interna e le segnalazioni di vigilanza.

ABE: Normativa e politiche


Corpus unico di norme

Il corpus unico di norme è teso ad assicurare l’applicazione coerente in tutta l’UE del quadro normativo in materia bancaria. È costituito da un compendio online interattivo della regolamentazione sui requisiti patrimoniali e delle norme tecniche corrispondenti, ossia:

  • Norme tecniche di regolamentazione (Regulatory Technical Standards, RTS)
  • Norme tecniche di attuazione (Implementing Technical Standards, ITS)

Fanno parte del corpus unico anche gli orientamenti dell’ABE e le relative domande e risposte.

ABE: Corpus unico di norme interattivo


Approfondisci...

ABE: Domande e risposte sul corpus unico di norme

Requisiti patrimoniali

Il pacchetto di norme sui requisiti patrimoniali, costituito da un regolamento e da una direttiva, recepisce i principi di Basilea 3 nel diritto dell’UE. Il pacchetto è entrato in vigore il 1o gennaio 2014.

Regolamento sui requisiti patrimoniali (Capital Requirements Regulation, CRR)


Direttiva sui requisiti patrimoniali (Capital Requirements Directive, CRD)

CRD


Approfondisci...

Risanamento e risoluzione

Regolamento sul Meccanismo di risoluzione unico

Il Regolamento sul Meccanismo di risoluzione unico stabilisce regole e procedure uniformi per la risoluzione delle banche nell’ambito del Meccanismo di risoluzione unico e del Fondo di risoluzione unico.

Regolamento sul Meccanismo di risoluzione unico (Single Resolution Mechanism Regulation, SRMR)


Protocollo di intesa tra il Comitato di risoluzione unico (Single Resolution Board, SRB) e la Banca centrale europea

Protocollo d’intesa fra l’SRB e la BCE sulla cooperazione e sullo scambio di informazioni

Protocollo d’intesa


Accordo intergovernativo

L’accordo prevede il trasferimento e la messa in comune dei contributi al Fondo di risoluzione unico.

Accordo intergovernativo


Direttiva sul risanamento e sulla risoluzione delle banche

La direttiva istituisce un quadro di risanamento e risoluzione degli enti creditizi e delle imprese di investimento.

Direttiva sul risanamento e sulla risoluzione delle banche


Approfondisci...

Sistemi di garanzia dei depositi

La rifusione della direttiva sui sistemi di garanzia dei depositi fornisce una tutela migliore per i depositi dei cittadini in caso di dissesti bancari.

Direttiva sui sistemi di garanzia dei depositi


Approfondisci...

Commissione europea: Sistemi di garanzia dei depositi

Direttiva sui conglomerati finanziari

La direttiva definisce il quadro di riferimento per la vigilanza supplementare sulle imprese finanziarie appartenenti a un conglomerato finanziario.