Informativa sulla privacy per le consultazioni pubbliche

Quadro normativo per la protezione dei dati applicabile alla Banca centrale europea

Il trattamento di tutti i dati personali avviene in conformità alla legislazione dell’UE in materia di protezione dei dati. (Regolamento (UE) 2018/1725 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2018, sulla tutela delle persone fisiche in relazione al trattamento dei dati personali da parte delle istituzioni, degli organi e degli organismi dell’Unione e sulla libera circolazione di tali dati, e che abroga il Regolamento (CE) n. 45/2001 e la Decisione n. 1247/2002/CE, GU L 295 del 21.11.2018, pagg. 39-98).

Titolare del trattamento

Il titolare del trattamento che stabilisce le finalità e i mezzi del trattamento dei dati personali è la Banca centrale europea (BCE). L’unità della BCE che conduce la consultazione pubblica è incaricata del trattamento dei dati personali.

Finalità e fondamenti giuridici del trattamento dei dati personali

Nel quadro della consultazione le parti interessate sono invitate a esprimere il proprio punto di vista sulla materia in oggetto, che sarà quindi pubblicato nel sito Internet della BCE.

In particolare, i dati personali sono raccolti e trattati per le seguenti finalità.

  1. Organizzazione e gestione delle consultazioni pubbliche

    Ai partecipanti si richiede di identificarsi, di indicare il soggetto per conto del quale rispondono alla consultazione e di fornire i propri recapiti ai fini dell’organizzazione e della gestione del processo. In linea di principio, i contributi giunti in forma anonima non saranno presi in considerazione e il loro contenuto non sarà pubblicato.

    I fondamenti giuridici per il trattamento dei dati personali per le finalità amministrative summenzionate sono: l’articolo 5, paragrafo 1, lettera a), del Regolamento (UE) 2018/1725 in combinato disposto con gli articoli 5 e 13 del Trattato sull’Unione europea (TUE) nonché gli articoli 282-284 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in conformità agli articoli 1 e 11 del TUE.

  2. Pubblicazione dei dati personali dei partecipanti nel sito Internet della BCE

    La pubblicazione dei dati personali dei partecipanti (nome e recapiti) nel sito Internet della BCE è volontaria ai sensi dell’articolo 5, paragrafo 1, lettera d), del Regolamento (UE) 2018/1725. I partecipanti hanno facoltà di ritirare il proprio consenso in qualsiasi momento senza ripercussioni di alcun tipo, contattando SecretariatInbounde-mails@ecb.europa.eu. Il futuro trattamento dei dati personali cesserà in seguito alla revoca del consenso, ma il trattamento effettuato anteriormente resterà lecito. Qualora i partecipanti decidano di non acconsentire alla diffusione dei propri dati personali nel sito Internet della BCE, il loro contributo sarà pubblicato in forma anonima.

    Inoltre la documentazione presentata nel contesto di una consultazione, ad esempio documenti di posizione o di riferimento, è divulgata nella forma in cui perviene. Si invitano pertanto i partecipanti a non includervi dati personali qualora desiderino mantenere la pubblicazione anonima.

Destinatari dei dati personali

Sono destinatari dei dati personali:

  • uno o più membri designati del personale del BCE presso il dipartimento / la divisione / la direzione che ha l’incarico di avviare la consultazione
  • altri membri preposti del personale della BCE che forniscono pareri e consulenza in casi specifici nel contesto delle consultazioni pubbliche, ad esempio i Servizi legali
  • il pubblico in generale, qualora un contributo contenente dati personali (nome e cognome) sia divulgato nel sito Internet della BCE

Durata della conservazione dei dati

I dati personali sono conservati, in relazione ai fini del loro trattamento, per la durata necessaria a dare seguito alla consultazione.

Nel sito Internet della BCE sarà reperibile, per un periodo indeterminato, una sintesi delle risposte in forma anonima.

Diritti dei partecipanti

I partecipanti hanno facoltà di accedere ai propri dati personali e di correggere qualsiasi informazione che sia inesatta o incompleta. Hanno altresì il diritto (a determinate condizioni) di cancellare i propri dati personali, di opporsi al loro trattamento o limitarlo ai sensi del Regolamento (UE) 2018/1725. Per esercitare i propri diritti è sufficiente inviare un’e-mail all’indirizzo SecretariatInbounde-mails@ecb.europa.eu.

Per ulteriori chiarimenti è possibile rivolgersi anche al funzionario responsabile della protezione dei dati presso la BCE (dpo@ecb.europa.eu).

Ricorso

Qualora un partecipante ravvisi una violazione dei propri diritti ai sensi del Regolamento (UE) 2018/1725 in seguito al trattamento dei dati personali, gli è riconosciuta la facoltà di presentare reclamo in qualsiasi momento al Garante europeo della protezione dei dati.

Modiche alla presente informativa sulla privacy

Questa informativa è passibile di modifica sulla scorta di nuovi sviluppi del quadro normativo.