COMUNICATO STAMPA

La BCE pubblica un indirizzo sulla definizione di default per le banche soggette alla vigilanza diretta delle autorità nazionali

8 luglio 2020

  • L’indirizzo è in linea con il regolamento della BCE per le banche sottoposte alla sua vigilanza diretta
  • La definizione assicura coerenza e condizioni di parità fra le banche dell’area dell’euro

La Banca centrale europea (BCE) pubblica oggi, a seguito di una consultazione pubblica, un indirizzo sulla definizione della “soglia di rilevanza” per le banche vigilate direttamente dalle autorità nazionali. La soglia di rilevanza fa riferimento al punto in corrispondenza del quale una banca decide che un debitore è in default sul proprio prestito. La nuova definizione precisa come le autorità nazionali di vigilanza debbano esercitare la loro discrezionalità in merito.

Il regolamento sui requisiti patrimoniali richiedeva alle autorità di vigilanza bancaria competenti di determinare questa soglia. La BCE ne ha già dato una precisazione per le banche sottoposte alla sua vigilanza diretta in un regolamento pubblicato nel novembre 2018.

Il nuovo indirizzo concernente le banche meno significative, divulgato oggi, è in linea con la soglia definita nel regolamento della BCE per le banche significative. L’allineamento della soglia di rilevanza applicabile alle obbligazioni creditizie in arretrato per tutte le banche, indipendentemente dal fatto che ricadano sotto la vigilanza diretta della BCE o delle autorità nazionali, contribuisce a un’applicazione coerente degli standard di vigilanza sia per gli enti significativi che per gli enti meno significativi.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattate Philippe Rispal (tel. +49 69 1344 5482).

Contatti per i media