COMUNICATO STAMPA

La BCE pubblica una guida alle ispezioni in loco e alle indagini sui modelli interni

21 settembre 2018

  • La guida spiega come la Vigilanza bancaria della BCE conduce le ispezioni
  • L’obiettivo è supportare le prassi di vigilanza e accrescerne la trasparenza
  • Il documento è pubblicato a conclusione di una consultazione pubblica

La Banca centrale europea (BCE) pubblica oggi una guida alle ispezioni in loco e alle indagini sui modelli interni. Il documento è diffuso a conclusione di una consultazione pubblica.

Le ispezioni sono uno strumento cruciale per la vigilanza bancaria a livello mondiale. La finalità della guida, predisposta in stretta collaborazione con le autorità nazionali competenti (ANC), è spiegare come la Vigilanza bancaria della BCE svolge gli accertamenti e rendere disponibile un documento utile alle banche ispezionate. Divulgando questa guida la BCE accresce la trasparenza nei confronti del settore.

Le banche sono sottoposte a ispezione al fine di ottenere un’analisi approfondita di diversi rischi, sistemi di controllo interni, modelli imprenditoriali o assetti di governance. Gli accertamenti hanno ambiti e tempi prestabiliti e si svolgono presso la sede delle banche ispezionate o di soggetti giuridici collegati. Le indagini dovrebbero essere intrusive e aderire al tempo stesso al principio di proporzionalità, allo scopo di tracciare una fotografia dettagliata della situazione di una determinata banca, anche nell’ottica di un’analisi prospettica. La guida presenta il quadro generale entro il quale sono condotte le ispezioni, descrive le diverse fasi degli accertamenti ed espone i principi ai quali devono aderire sia le banche sia i gruppi ispettivi.

La guida è disponibile nel sito Internet della Vigilanza bancaria della BCE unitamente a un resoconto della consultazione, che illustra come si è tenuto conto dei commenti presentati dai portatori di interesse nel contesto della consultazione pubblica; sono inoltre riportati i commenti pervenuti.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Nicos Keranis (tel. +49 69 1344 7806).

Note:

Guida alle ispezioni in loco e alle indagini sui modelli interni

Documentazione integrale della consultazione pubblica

Contatti per i media