COMUNICATO STAMPA

Consultazione della BCE sull’armonizzazione dell’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità previste dal diritto dell’Unione

11 novembre 2015
  • I progetti di regolamento e di guida della BCE segnano un importante passo avanti verso l’ulteriore armonizzazione della vigilanza delle banche significative nell’area dell’euro.
  • Inizia oggi il periodo di consultazione che si concluderà il 16 dicembre 2015
  • Nel quadro della consultazione, l’11 dicembre si terrà un’audizione pubblica.

La Banca centrale europea (BCE) ha pubblicato oggi il progetto di regolamento della BCE sull’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità previste dal diritto dell’Unione e il progetto di guida della BCE sulle opzioni e sulle discrezionalità previste dal diritto dell’Unione, che definiscono come sarà armonizzato a livello di area dell’euro l’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità contemplate dalla normativa bancaria. In questo modo si compie un importante passo avanti verso la realizzazione di pari condizioni di trattamento nel settore bancario dell’area.

La consultazione, che ha inizio oggi, si concluderà il 16 dicembre prossimo. I documenti di consultazione, che includono il progetto di regolamento, il progetto di guida e la relazione di accompagnamento (“Explanatory Memorandum”, soltanto in inglese), sono pubblicati nel sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria (“Banking Supervision”).

L’11 dicembre 2015 alle ore 10.00 (ora dell’Europa centrale) la BCE terrà un’audizione pubblica presso la sua sede a Francoforte sul Meno. L’audizione sarà trasmessa in Internet, sul sito della BCE dedicato alla vigilanza bancaria. Informazioni riguardo alla registrazione per l’audizione e alle modalità di presentazione dei commenti sui documenti di consultazione sono reperibili nello stesso sito.

Una volta chiusa la consultazione, la BCE pubblicherà i commenti pervenuti nelle risposte e una valutazione.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Rolf Benders (tel. +49 69 1344 6925).

Contatti per i media