COMUNICATO STAMPA

La BCE pubblica la versione consolidata della Guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria

9 gennaio 2019

  • La guida consolidata comprende la Parte 2, che verte sui requisiti patrimoniali e sul programma di attività, inclusi i piani industriali, a seguito della consultazione pubblica
  • La guida accresce la trasparenza e la comprensione della procedura e dei criteri di valutazione applicati dalla BCE alle istanze di autorizzazione

La Banca centrale europea (BCE) ha oggi pubblicato la versione consolidata della Guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria. Il documento, che non ha carattere giuridicamente vincolante, comprende i contenuti della prima versione della guida pubblicata a marzo 2018 e i contenuti della Parte 2, sottoposta alla consultazione pubblica terminata il 25 ottobre 2018. La guida consolidata è intesa quale strumento pratico di supporto ai soggetti coinvolti nel processo di autorizzazione al fine di assicurare l’efficienza e l’efficacia della procedura e della valutazione.

Nella concessione delle autorizzazioni la BCE esercita una funzione di controllo affinché l’accesso al mercato sia consentito soltanto a banche solide. La guida consolidata contribuisce a instaurare parità di condizioni in tutta l’area dell’euro e riduce il rischio di elusione della regolamentazione e della vigilanza bancaria da parte degli intermediari. Inoltre promuove la consapevolezza e accresce la trasparenza dei criteri e dei processi di valutazione per la costituzione di un ente creditizio nell’area dell’euro. Questi criteri comprendono i livelli di capitale delle banche richiedenti, il loro programma di attività, la struttura organizzativa e l’idoneità dei dirigenti e dei maggiori azionisti. Non si intende perorare l’adozione di alcun modello imprenditoriale specifico per le banche.

Il documento riguarda tutte le domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività di ente creditizio in base alla definizione del regolamento sui requisiti patrimoniali (Capital Requirements Regulation, CRR), tra cui anche ma non solo: le domande di autorizzazione iniziale (enti creditizi di nuova costituzione), le domande degli operatori fintech, le autorizzazioni nell’ambito di operazioni di fusione e acquisizione, le autorizzazioni delle banche ponte e le autorizzazioni all’estensione delle attività esercitate. La guida sarà regolarmente aggiornata per tenere conto dei nuovi sviluppi e delle nuove esperienze acquisite sul campo.

La guida riveduta è disponibile sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria. Durante la consultazione pubblica della Parte 2 non sono pervenuti commenti alla BCE, pertanto non è stato divulgato alcun resoconto in merito.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Esther Tejedor (tel. +49 69 1344 95596).

Contatti per i media