COMUNICATO STAMPA

La BCE pubblica a fini di consultazione i progetti di guida in materia di autorizzazione all’attività bancaria in generale e per i soggetti fintech

21 settembre 2017
  • La BCE avvia una consultazione sulla guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria degli enti creditizi in generale e sulla guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria degli enti creditizi fintech.
  • Le guide illustrano il processo relativo alla presentazione dell’istanza, i requisiti di autorizzazione per gli enti creditizi in generale e le considerazioni specifiche per i soggetti con modelli imprenditoriali fintech.
  • Il periodo di consultazione si concluderà il 2 novembre 2017.

La Banca centrale europea (BCE) avvia oggi una consultazione pubblica riguardante due progetti di guida sulle procedure che un soggetto deve seguire per configurarsi come ente creditizio e ottenere l’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria. Il primo documento, il progetto di guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria, illustra il processo generale e i requisiti per la valutazione delle istanze. Il secondo documento, il progetto di guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria degli enti creditizi fintech, è rivolto ai soggetti con modelli imprenditoriali fintech interessati a richiedere l’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria. Le guide sono concepite per rendere più trasparente il processo di autorizzazione e per fornire indicazioni pratiche di ausilio ai richiedenti; consentiranno inoltre di armonizzare ulteriormente la valutazione delle istanze, conformandosi al contempo a tutti gli standard prudenziali per il rilascio di nuove autorizzazioni. Le guide si basano sulle politiche concordate fra la BCE e le autorità nazionali competenti in merito all’interazione con i soggetti richiedenti.

Il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria rappresenta un elemento fondamentale per ogni autorità di vigilanza. Le banche sono enti creditizi con il compito di raccogliere depositi dal pubblico e concedere prestiti a cittadini e imprese. Per proteggere i risparmiatori, e l’economia nel suo insieme, questa attività è attribuita dalla legge solo alle società finanziarie autorizzate, sottoposte a loro volta alla vigilanza bancaria. Le autorità nazionali competenti sono il primo punto di contatto per i soggetti che presentano domanda di autorizzazione all’attività bancaria. Tuttavia, la valutazione delle istanze è condotta congiuntamente con la BCE, l’autorità competente per l’adozione della decisione definitiva in merito al rilascio, all’estensione o alla revoca delle autorizzazioni all’attività bancaria nell’area dell’euro.

Durante la fase di istruttoria, le autorità di vigilanza valutano se il richiedente soddisfa i requisiti di autorizzazione previsti dalla normativa nazionale e dell’UE. Il soggetto deve tra l’altro rispettare i requisiti patrimoniali di vigilanza, essere dotato di adeguati sistemi di governance e gestione dei rischi e assicurare la conformità degli esponenti aziendali ai requisiti di professionalità e onorabilità.

Nell’area dell’euro un numero crescente di soggetti che fanno il loro ingresso nel settore finanziario presentano modelli imprenditoriali noti come fintech, ossia basati su tecnologie innovative. A tale fenomeno si rivolge il progetto di guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria degli enti creditizi fintech.

La consultazione sulle guide ha inizio il 21 settembre 2017 e si concluderà il 2 novembre 2017. I due documenti in consultazione e le risposte alle domande più frequenti sono disponibili sul sito Internet della BCE dedicato alla vigilanza bancaria. Giovedì 26 ottobre 2017 la BCE terrà un’audizione pubblica presso la sua sede a Francoforte sul Meno, che sarà trasmessa in Internet sullo stesso sito. Informazioni riguardo alla registrazione per l’audizione e alle modalità di presentazione dei commenti sui documenti in consultazione sono reperibili nel sito Internet della vigilanza bancaria della BCE. Una volta chiusa la consultazione, la BCE renderà noti i commenti pervenuti unitamente a un resoconto della consultazione. Sarà oggetto di una successiva consultazione un addendum al progetto di guida alla valutazione delle domande di autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Rolf Benders (tel. +49 69 1344 6925).

Contatti per i media