COMUNICATO STAMPA

La BCE pubblica il regolamento sulla segnalazione di informazioni finanziarie a fini di vigilanza

26 marzo 2015

EMBARGO

Divieto di diffusione fino alle ore 10.00 (ora dell’Europa centrale) di giovedì 26 marzo 2015
  • Il regolamento estende l’obbligo della segnalazione di informazioni finanziare a fini di vigilanza a tutti i soggetti vigilati.

  • La pubblicazione dell’atto conclude il processo di consultazione pubblica.

La Banca centrale europea (BCE) ha oggi pubblicato il regolamento della BCE sulla segnalazione di informazioni finanziarie a fini di vigilanza.

Il regolamento stabilisce le regole e le procedure per l’invio di informazioni finanziarie a fini di vigilanza da parte dei soggetti vigilati alle autorità nazionali competenti e alla BCE. Gli enti che applicano gli standard internazionali di rendicontazione finanziaria (International Financial Reporting Standards, IFRS) a livello consolidato sono già tenuti a trasmettere informazioni finanziarie a fini di vigilanza. Il regolamento estende l’obbligo della segnalazione anche alle seguenti categorie di enti:

  • gruppi vigilati significativi che applicano le norme contabili nazionali (National Generally Accepted Accounting Principles, nGAAP);

  • soggetti vigilati significativi che effettuano le segnalazioni su base individuale conformemente ai principi contabili IFRS ovvero agli nGAAP (comprese le succursali di enti creditizi non vigilate nell'ambito dell’MVU ma stabilite in uno Stato membro partecipante e le filiazioni di gruppi significativi vigilati insediate in uno Stato membro non partecipante oppure in un paese terzo);

  • gruppi meno significativi che applicano gli nGAAP ed enti vigilati meno significativi.

Rientrano nelle segnalazioni le voci di bilancio relative alle attività e alle passività finanziarie, ai ricavi e ai costi nonché a ulteriori dati finanziari pertinenti a fini di vigilanza.

Il regolamento è stato approvato dal Consiglio direttivo della BCE a seguito di una consultazione pubblica che prevedeva anche un’audizione pubblica. L’atto tiene conto dei commenti presentati dalle parti interessate nell’ambito della consultazione. Tali contributi, unitamente a un resoconto della consultazione (Feedback Statement) e al testo del regolamento della BCE, sono disponibili nel sito Internet della vigilanza bancaria della BCE.

Per eventuali richieste gli organi di informazione sono invitati a contattare Rolf Benders (tel. +49 69 1344 6925).

Contatti per i media